QUADRI

 
 
 

Nato a Trieste il 16 maggio 1879, morto a Pavia il 13 ottobre 1937.

Dopo un breve periodo di studio e di vicinanza agli impressionisti francesi, partecipò  alla Prima guerra mondiale e alla fine, 1918 è tra i fondatori del gruppo “I sette pittori del Novecento”, raccolto attorno a Margherita Sarfatti, la storica amante di Mussolini, assieme ad Anselmo Bucci, Leonardo Dudreville, Achille Funi, Mario Sironi, Gian Emilio Malerba e Ubaldo Oppi.

La sua pittura risponde a una tendenza al ricupero della tradizione pittorica rinascimentale, e si esprime con tematiche riferibili alla vita borghese: ritratti femminili e di bambini, nature morte, paesaggi.

Espone assieme agli altri pittori del Novecento (ad eccezione di Ubaldo Oppi) alla Biennale di Venezia del 1924, sala 22, con i quadri Autunno, Bambina, Strumenti musicali I e II.

Negli anni Trenta il pittore si riavvicinò agli impressionisti francesi.

 

PIERO MARUSSIG